Kristina Sedlerova: il salgemma siciliano si fonde nel mar Baltico

"Vedo queste forme, queste colonne come due capsule del tempo dove i rimpianti e i ricordi scompariranno con il salgemma, dissolvendosi con il tempo in acqua."

L'opera artistica di Kristina Sedlerova con il salgemma siciliano del giacimento di Realmonte (AG) è arrivata all'ultimo stadio.

I monoliti di salgemma che l'Artista ha chiamato Non guardarti indietro, sono stati installati sulla spiaggia vicini al mare, al centro di Helsinki il 23 agosto scorso.

Rimarranno 4 mesi esposti alle intemperie e all'inquinamento urbano e si eroderanno naturalmente.

Così il Mediterraneo delle origini, cristallizzato nelle rocce del Sale di Sicilia, si unisce alle acque del Mar Baltico e ne vivifica la salinità.

L'Artista ha realizzato i monoliti di salgemma Non guardarti indietro durante l'estate.

Hanno dimensioni d'uomo, queste capsule del tempo.

178x40x40 cm e 190x40x40 cm.

"Dal salgemma ho intenzione di scolpire forme simili a colonne e chiamarle Non guardarti indietro, rifacendomi alla leggenda di coloro che, per aver guardato al passato, sono stati trasformati in statue  di sale."

 

Così diceva Kristina a primavera, dinanzi ai blocchi di salgemma appena arrivati dal giacimento di Realmonte, dove lei li aveva personalmente scelti.

Sì, perché l'Artista l'esperienza nel giacimento siciliano per incontrare il salgemma, il materiale che aveva scelto per la sua pratica artistica, è stata emozionante ed intensa.

"Le cose mi sono apparse da un'altra prospettiva. Mi è venuta in mente la mitologia greca."

Così oggi, grazie a Kristina Seredova e alla sua opera artistica, un pezzo del mare Mediteraneo antico e incontaminato di 6 milioni di anni fa, cristallizzato nel sale di Realmonte, torna al suo elemento naturale, al mare.

Un mare lontano geograficamente 4.000 chilometri accoglie il sale siciliano che naturalmente si andrà dissolvendo in quelle acque del nord.

L'opera artistica, i monoliti di salgemma Non guardarti indietro, non è statica, ferma nel tempo, bensì si realizza e si modella seguendo la successione degli eventi, senza opporvisi.

È opera nel suo divenire e si realizza nel suo deteriorarsi, erodersi naturalmente.

La seguiremo via via anche noi in questi 4 mesi di esposizione agli agenti atmosferici e all'inquinamento cittadino.

L'opera artistica i monoliti di salgemma Non guardarti indietro è stata sostenuta da Italkali SpA e dal Finnish Cultural Foundation and Arts promotion Centre Finland.

Kristina Sedlerova, l’Artista

KRISTINA SEDLEROVA (1987, Vive e lavora ad Helsinki in Finlandia).

Lavora con sedimenti geologici e materiali creati dall'uomo poco degradabili, fonti immateriali e depositi linguistici.
Crea transizioni fra le materie prime e la cronologia delle informazioni, incorporandole in varie forme e dimensioni.
Le sue opere sono state esposte in Finlandia alla MUU Kaapeli Gallery, alla Sorbus-gallery e all'Exhibition Laboratory di Helsinki e all'Eemil Art Museum di Lapinlahti, in Sri Lanka alla Colombo Art Biennale di Colombo, a Torino alla FISAD 2015 dell'Accademia Albertina delle Belle Arti, Exhibition Laboratory, Helsinki, in Russia al Taiga-Space di San Pietroburgo.

Kristina Sedlerova

Photo Andrey Bogush
6 settembre 2018

Categorie

Cerca

Facebook Like

Twitter

Dove Produciamo